Il web marketing non funziona se…

Web Marketing   •   13 Maggio 2020

Il web marketing non funziona.
Quante volte ho sentito questa frase, ed è vero, il web marketing non porta risultati, se….

Eh si c’è un se, anzi ci sono molti se.

Con questo articolo noi di Sentia Studio vogliamo evidenziare alcune tra le cause principali per cui i vostri sforzi, per far crescere la vostra attività anche nel web, risulteranno vani.

  • Mancanza di Strategia

  • Mancanza di Traffico verso il sito web

  • Budget non adeguato

Queste sono le tre cause principali, spesso interconnesse tra loro.

Iniziamo analizzando la prima:

Senza una strategia si rischia un buco nell’acqua

Immaginiamo una situazione che ho visto molte volte:
“C’era una volta un negoziante.
Aveva intuito le potenzialità del Web quindi decise di provare ad usare questo canale per far crescere la sua attività.

Si fece fare un sito internet, scegliendo quello con il prezzo minore ( l’importante è risparmiare vero? ).
Creò il profilo del negozio su ogni social (più sono meglio è?….no) e ne affidò la gestione al parente di turno ( tanto sono giovani ci sanno fare.. ).

Il negoziante inizio a scrivere, a fare foto, molti post senza un filo conduttore, cercando solamente di vendere di più.

Ma i risultati, dopo un inizio interessante, non arrivarono.

Il negoziante, scoraggiato dalla mancanza di risultati e stanco per lo sforzo ed il tempo profuso in quel lavoro, sentenziò allora con un definitivo “il web marketing non funziona.”

Questo scenario è comune e noto a molti di voi.

La realtà però è diversa, con la grandissima concorrenza presente oggi nel web è molto difficile riuscire ad ottenere risultati senza una strategia di base.

Bisogna pensare a priori a molte cose quando si avvia un’attività digitale, e tra queste devi assolutamente fare attenzione agli elementi essenziali.

Chiediti:

  • chi sono i tuoi competitor
  • qual’è il target di riferimento per il tuo prodotto/attività/servizio
  • come raggiungere questo target
  • quali canali scegliere
  • come e se strutturare una landing page
  • quali azioni vogliamo che gli utenti compiano
  • con quale linguaggio comunicare al pubblico, come coinvolgerlo, quali obiettivi vogliamo perseguire ed in quanto tempo ecc..
  • quali sono i prodotti con maggior volume di vendita e quelli con maggior margine di guadagno
  • come vuoi/puoi posizionare la tua attività 
  • quanto vale per te l’acquisizione di un cliente nuovo e qual’è il suo lifetime value
  • come strutturare una strategia per fidelizzare i clienti
  • ecc. ecc…

Come puoi capire bisogna aver ben chiaro cosa fare e perché farlo prima di iniziare altrimenti si rischia di sprecare tempo e risorse senza risultati.

Il sito internet è inutile se non genera traffico!

Sembra una cosa ovvia ma è meglio ripeterla, se il tuo sito non riceve traffico come pensi possa portare qualche risultato?

“Immagina di aprire un negozio bellissimo, con prodotti molto richiesti e staff preparato.
Lo hai immaginato? Bene, ora pensa che quel negozio venga aperto in un garage o in un sottoscala.

Quanti clienti potranno trovare quel negozio? Solo chi lo conosce o ci capita per caso.

Per un sito internet vale lo stesso discorso, se nessuno vi trova come potete portare avanti un business?

Per ottenere traffico verso il sito internet, questo deve essere posizionato in buona posizione ( tra i primi 10 risultati ) sui motori di ricerca per le parole chiave che riguardano il business in oggetto e gli interessi dei clienti.

E come si fa ad essere ben posizionati??

Ci sono 2 vie : la SEO o la pubblicità a pagamento.

L’ottimizzazione per i motori di ricerca ( SEO ) per migliorare il posizionamento

La SEO è l’insieme di quelle tecniche ed azioni volte a far migliorare il posizionamento di un sito per le parole chiave che riguardano una determinata attività.

Si parla di posizionamento e non di indicizzazione, badate bene, perché l’indicizzazione è un processo semplice e che non richiede grande lavoro ( quasi mai, tranne che per siti di grandi dimensioni ) mentre per guadagnare posizioni tra i tantissimi siti internet presenti nel web il lavoro da fare è ben altro…

Si parte dalla ricerca delle parole chiave migliori, si valuta la concorrenza, i link interni, quelli in entrata e molto altro.
Ma oggi non vogliamo dilungarci sugli aspetti tecnici.

La cosa importante per te è che, in mancanza di SEO, il posizionamento per parole chiave con più di 10 competitor ( ogni pagina di ricerca Google restituisce 10 risultati organici ) può essere molto difficile e più concorrenti ci sono maggiore è la difficoltà per te di essere trovato.

Inoltre la SEO non è un lavoro che porta risultati certi ed in poco tempo, non posso assicurarti di arrivare tra le prime posizioni in 1,2,3 mesi: stiamo parlando di provare a “manipolare” i risultati di Google e nessuno può dare garanzie di questo tipo.

IMPORTANTE : DIFFIDATE DA CHI VI PROMETTE IL POSIZIONAMENTO GARANTITO nessuno può esserne certo, nemmeno il miglior professionista SEO al mondo.

“Quindi ci stai dicendo che fare SEO è inutile?”

NO, per niente!!

Però fare SEO è un lavoro lungo ( nel migliore dei casi il lavoro inizia prima di fare il sito, studiando come strutturarlo e per quali parole posizionarlo, preparando i contenuti in anticipo ).

A volte vanno calcolate anche altre strategie, come l’acquisto di backlink ( si, è una pratica “vietata” da Google, ma in realtà ai giorni nostri quasi tutti i link sono comprati ) e quindi va preventivato un budget consistente per poterla svolgere al meglio.

Posizionare il sito attraverso la pubblicità a pagamento

Un metodo alternativo ( il più delle volte complementare, ma ne parleremo in altri articoli ) per posizionare il proprio sito internet per le parole chiave di nostro interesse è pagare il motore di ricerca per posizionare un nostro annuncio.

Google ADS, precedentemente chiamato Adwords, permette di posizionare il proprio annuncio pubblicitario, per le parole chiave di tuo interesse e afferenti al target che ti interessa, pagando per ogni click che riceviamo sull’annuncio che porterà l’utente alla pagina di destinazione del tuo sito web che hai scelto.

E’ uno strumento eccezionale ma richiede un buon budget.
Immaginate che ogni click per una parola chiave come, ad esempio, “ristorante di pesce Porto San Giorgio” costi 50 centesimi. Questo significherebbe che 10 click al giorno ti costerebbero 5 euro, quindi almeno 150 euro mensili.

Le cifre sono casuali, giusto per farti capire come, per funzionare al meglio, Google Ads richieda un buon budget.
E qui ci ricolleghiamo ad uno delle problematiche principali che abbiamo riscontrato negli anni.

Il budget nel web marketing è importante

Sembra una banalità ma è così, ad oggi la quantità di budget investito nel web marketing è determinante per i risultati.

Convizione diffusa è che con una cifra esigua si possa far tutto, ma non è vero.

Facciamo alcuni esempi :

Quanto budget serve per un sito internet?

Ormai in rete si vede di tutto, siti in affitto a 99 euro con pentole comprese, e-commerce tutti uguali spesso quasi regalati ecc.

Capisco che per molti non sia facile quantificare il prezzo di un bene immateriale come un sito ma proviamo a ragionarci sopra con un’idea al ribasso:
– Costo del dominio ( il nome del vostro sito internet ): da 2 euro/anno
– Costo dell’hosting ( il server dove sarà alloggiato il vostro sito internet ): da 40 euro/anno ( per hosting molto ma molto basici )
– Costo di un tema wordpress ( i siti fatti a mano sono più costosi quindi scegliamo questa soluzione ): da 29 euro a salire, diciamo 60 euro circa per un buon tema.

Quindi mettiamo tutto insieme e con 102 euro abbiamo il nome a dominio, un hosting base ed un tema, manca tutto il resto, la personalizzazione, le immagini, i contenuti, lo studio preventivo della struttura ecc

Già così si può capire come, per 99 euro, compreso il lavoro, i testi, le foto ecc non si potrà avere un prodotto nè su misura, nè performante.

Un buon sito, per poter competere oggi, deve essere cucito su misura per la vostra attività come un’abito sartoriale e devi pensare ad esso come parte della tua strategia digitale e del tuo successo.

Un buon sito deve essere facile da utilizzare, veloce ( requisito oggigiorno indispensabile ), pensato per la navigazione anche da dispositivi mobili, sicuro e ben posizionato in modo da ricevere traffico organico ( non a pagamento ).

Se credi sia facile farlo, prova da solo, impiega il tuo tempo e riuscirai a renderti conto di quanto lavoro e quante competenze il progetto richieda.

Budget per la pubblicità sui social network o sui motori di ricerca

La pubblicità, sia nei social network che sui motori di ricerca, è uno strumento potentissimo per raggiungere i tuoi potenziali clienti sia per farti conoscere che per pubblicizzare beni o servizi della vostra attività.

Per operare al meglio serve un budget adeguato.

“Ma come Facebook è gratis” si sente spesso dire.

Si, vero, ma la visibilità organica, cioè la quantità di persone che vede un post di una pagina, è di circa il 3% ( secondo recenti aggiornamenti sarebbe addirittura inferiore, all’incirca dell’1% )

Immagina la tua pagina seguita da 1000 persone ( di cui molti amici e parenti ) e pensa che di questi solo 30 vedranno il tuo post.
Non puoi scegliere quanti lo vedranno e chi se non pagando.

Praticamente, senza spendere nulla, dovrai creare dei super contenuti ( che già di per se costano soldi e tempo ) e sperare che tra quelli che verranno raggiunti ci siano persone interessate.
Se ti piace scommettere, puoi provare!

Ma quanti soldi servono allora?

Su questo non siamo integralisti come altri advertiser ma bisogna capire una cosa.
Se i tuoi clienti potenziali sono diciamo 3000 persone ( al ribasso ) almeno dovremmo avere budget sufficiente per raggiungere tutti e per far sì che tutti vedano la tua inserzione almeno un paio di volte.

Facebook ottimizza le campagne al raggiungimento di 50 azioni settimanali sull’inserzione ( non consideriamo campagne like che servono solo al vostro ego o in fase iniziale o campagne traffico che seguono una logica diversa).
Se pensiamo di avere una campagna che porta ad un’azione come i click sul link, acquisizione di un lead o  una conversione a scelta , e se il costo per ogni click costerà 30 centesimi, ci vorranno 15 euro solo per permettere all’algoritmo di iniziare lavorare al meglio.

E qui non stiamo calcolando il tempo per creare la campagna, gli eventuali test, la creatività e dei testi ben studiati.

Penso sia facile da capire che per fare le cose bene sia necessario un minimo di budget che possa permettere di lavorare in modo professionale e ottenere risultati.

Quindi riassumendo, per poter ottenere buoni risultati bisognerà :
1- avere una buona strategia
2- portare traffico di qualità al sito internet
3 – avere un budget adeguato per creare un buon sito e fare pubblicità

Non ti assicuro che diventerai milionario ma sicuramente i tuoi sforzi potranno portare risultati migliori.